Manutenzione Parquet

Nella moderna concezione di arredamento, il parquet rappresenta un elemento molto importante nel design di un ambiente. Così come per altri elementi di arredo, la sua manutenzione è molto importante. Si tratta di poche e semplici operazioni, che manterranno il vostro parquet nelle migliori condizioni per lungo tempo.

Partiamo dal microclima ambientale: il luogo in cui noi viviamo è lo stesso dove “vive” anche il parquet, ed è consigliabile mantenere una temperatura dell’ambiente intorno ai 20 °C con uno scarto in più o in meno di 1 °C, con una umidità dell’aria tra il 45% ed il 65%. Soprattutto nei mesi invernali, più secchi, è buona norma cercare di mantenere questi range, attraverso umidificatori ambientali, piante d’appartamento e umidificatori sui termosifoni. Questo vi restituirà un ambiente salutare e consentirà al parquet di rimanere stabile a lungo.

Al di fuori di questi parametri, possono verificarsi microfessurazioni del legno nobile, deformazioni, rigonfiamenti del parquet, in ragione dell’entità dello scostamento e della specie legnosa.

Potrà sembrare ovvio, ma predisporre all’ingresso dell’ambiente uno zerbino di buona qualità, vi permetterà di pulire bene le scarpe e così evitare di portare sul parquet eventuali piccoli sassolini o sabbia che lo potrebbero graffiare.

Evitare, inoltre, di caricare il pavimento con grossi pesi concentrati in piccole porzioni di parquet.
Evitare di coprire il pavimento, specialmente nel primo periodo, con tappeti o altro. La caduta di oggetti acuminati o diversamente appuntiti provocano graffi e solchi.

Il soggiorno di animali provoca la formazione di solchi / graffi e formazione di macchie / aloni.
Per oggetti e mobili con rotelle, assicurarsi che gli stessi siano muniti di apposite ruote di gomma per parquet.

La caduta della brace o fiamme libere provoca la formazione di bruciature. Nel tempo, i raggi ultravioletti possono variare il colore e la tonalità del parquet (effetto ossidazione).

È opportuno mantenere la temperatura dell’ambiente sui 20°, con uno scarto in più o in meno di 1°C;
È opportuno mantenere l’umidità dell’aria compresa tra il 45% ed il 65%, soprattutto nei mesi invernali, più secchi, attraverso umidificatori ambientali, piante d’appartamento e umidificatori sui termosifoni per mantenere un buon livello di umidità;

Al di fuori di questi parametri possono verificarsi micro fessurazioni del legno nobile, deformazioni, rigonfiamenti del parquet, in ragione dell’entità dello scostamento e della specie legnosa; in casi limite, anche lo scollamento.

Evitare:

Il sovraccarico di piccole porzioni di pavimento in legno con pesi eccessivi (mobili con piedini di appoggio molto piccoli);
Coprire inizialmente porzioni con tappeti;Utilizzare detersivi acidi e abrasivi per la pulizia del pavimento in legno.

Istruzioni di pulizia

Lavare all’occorrenza con sapone detergente specifico per pavimenti in legno verniciati.
Per ridare brillantezza, lucidare e nutrire utilizzare polish ravvivante per parquet.

È opportuno mantenere la temperatura dell’ambiente sui 20°, con uno scarto in più o in meno di 1°C;
È opportuno mantenere l’umidità dell’aria compresa tra il 45% ed il 65%, soprattutto nei mesi invernali, più secchi, attraverso umidificatori ambientali, piante d’appartamento e umidificatori sui termosifoni per mantenere un buon livello di umidità;

Al di fuori di questi parametri possono verificarsi micro fessurazioni del legno nobile, deformazioni, rigonfiamenti del parquet, in ragione dell’entità dello scostamento e della specie legnosa; in casi limite, anche lo scollamento.

Evitare:

Il sovraccarico di piccole porzioni di pavimento in legno con pesi eccessivi (mobili con piedini di appoggio molto piccoli);
Coprire inizialmente porzioni con tappeti;
Utilizzare detersivi acidi e abrasivi per la pulizia del pavimento in legno.

Istruzioni di pulizia

Lavare all’occorrenza con sapone detergente specifico per pavimenti in legno trattati ad olio.
Per ridare brillantezza, lucidare e nutrire è necessaria l’applicazione di una cera autolucidante specifica per pavimenti ad olio.
Per la manutenzione straordinaria utilizzare uno specifico olio tonalizzante esclusivamente per pavimenti ingrigiti o con segni evidenti da calpestio con inizio di abrasione